celiaco

La celiachia è una condizione digestiva attivata dall'ingestione della proteina glutine, un'intolleranza permanente al glutine, la quale si può trovare in alimenti come il pane, la pasta, i biscotti, la pizza e ogni altra pietanza contenente frumento, farro, kamut, orzo, segale, avena . L'incidenza di questa intolleranza in Italia è stimata in un soggetto ogni 100/150 persone. I celiaci potenzialmente sarebbero quindi 400 mila, ma ne sono stati diagnosticati intorno ai 85 mila. Ogni anno vengono effettuate 5 mila nuove diagnosi ed ogni anno nascono 2800 nuovi celiaci, con un incremento annuo di circa il 10%. celiaco Quando una persona affetta da celiachia ingerisce alimenti contenenti glutine, si provoca una reazione immunitaria nell'intestino tenue risultante in un suo danneggiamento e la conseguente inabilità ad assorbire certi nutrienti dal cibo. L'intestino tenue è un tubo di circa 35 mm di diametro e di 5 m di lunghezza che va dal duodeno al colon.E' la sede principale dell'assorbimento delle sostanze nutritive nel circolo sanguigno.La parete dell'intestino tenue è ricoperta da minuscole sporgenze digitiformi, chiamate villi.Assomigliano in scala microscopica alle fitte trame di peli di un folto tappeto; la funzione dei villi è quella di assorbire vitamine, minerali e altri nutrimenti dal cibo che viene ingerito. Un'inefficace assorbimento di nutrimenti può privare cervello, sistema nervoso, ossa, fegato e altri organi di nutrimenti e causare deficienze vitaminiche che possono portare ad altre malattie. Questo può essere grave specialmente nei bambini, i quali hanno bisogno di una nutrizione appropriata per svilupparsi e crescere. Alcune teorie suggeriscono che la celiachia si sia manifestata nell'uomo quando esso passò da una dieta a base di carne e frutta secca ad una a base di grassi ad alto contenuto proteico come il grano. Comunque è solo negli ultimi 50 anni che i ricercatori hanno ottenuto una migliore conoscenza delle sue cause e di come trattarla.

Sintomi
La celiachia, che può colpire qualsiasi fascia di età, è considerata tipica dell'età pediatrica e spesso nell'età adulta non viene presa in considerazione neppure negli ambienti specialistici. Non esistono sintomi tipici della celiachia. La maggior parte delle persone affette hanno problemi generici come una diarrea intermittente, perdita di peso e carenze nutritive multiple, dolori addominali, debolezza generale, feci maleodoranti o grigiastre che sembrano grasse o oleose, difficoltà di crescita (nei bambini). I sintomi della celiachia possono simulare quelli di altre malattie come colon irritabile, ulcere gastriche, morbo di Crohn, infezioni parassitarie, anemia. Altri , invece riferiscono uno o più sintomi cronici spesso estranei all'apparato digerente, sono comuni disturbi quali eczemi cutanei, crampi muscolari, debolezza muscolare, dolori alle giunture, formicolii, emorragie, gonfiore alle caviglie, dolori ossei, facilità alle fratture, afte, disturbi nervosi, disturbi psichici, cambiamenti del comportamento come irritabilità o depressione, ferite alla bocca, disordini ai movimenti delle gambe e dei piedi (neuropatia). Infine esistono soggetti che non lamentano sintomi o nei quali i disturbi sono talmente modesti da non richiedere l'intervento del medico; vengono diagnosticati solo perchè nell'ambito familiare c'è un altro membro affetto da celiachia. Non raramente alla celiachia sono associate malattie quali il diabete, l'artrite reumatoide, l'epatite cronica attiva, alterazioni della tiroide, la dermatite erpetiforme.

Cause
Le cause esatte della celiachia sono sconosciute. Quello che si sa per certo è che si tratta di un difetto ereditario. Se un individuo ce l'ha, normalmente si manifesta anche nel 10 % dei parenti prossimi. Può verificarsi a qualsiasi età, anche se solitamente i sintomi non appaiono finché il glutine è introdotto nella dieta. Spesso, per motivi non molto chiari, questa malattia si manifesta dopo alcune forme di trauma: ad esempio infezioni, maternità, forte stress, danni fisici o operazioni chirurgiche.

Fattori di rischio
Anche se chiunque può essere affetto dalla celiachia, essa tende comunque ad essere più comune in persone con altri disturbi autoimmuni.

Diagnosi
Se è noto che qualcuno nella famiglia ha la celiachia, conviene effettuare un controllo. Questo soprattutto per evitare le complicazioni derivanti dalla mancata cura della malattia. Visto che chi è affetto da questo disturbo ha un livello di anticorpi maggiori del normale, un'analisi del sangue può aiutare la diagnosi. Per confermare la diagnosi si può rimuovere (biopsia) una piccola porzione di tessuto intestinale per cercare un eventuale danneggiamento dei villi. Generalmente il tessuto è ottenuto da una endoscopia, ovvero l'inserimento di un sottile e lungo tubo attraverso bocca, esofago e stomaco, fino all'intestino, dove asporta un campione di tessuto. Anche osservando le regole di una severa dieta libera da glutine si può confermare una diagnosi, ma è importante iniziare tale dieta solo dopo una valutazione medica.

Complicazioni
celiacoA causa del danneggiamento dell'intestino causato dal glutine, anche la digestione di cibi che non lo contengono possono causare dolori addominali e diarrea. Alcune persone affette da celiachia non sono in grado di tollerare lo zucchero contenuto nel latte (lattosio) che si trova in prodotti caseari, condizione chiamata intolleranza al lattosio.Se è questo il caso, bisogna ridurre il cibo e le bevande che contengono lattosio così come quelli che contengono glutine. Una volta che l' intestino è guarito, si può essere in grado di digerire di nuovo i prodotti caseari. Tuttavia ci sono soggetti in cui persiste l'intolleranza al lattosio nonostante l'esito positivo del trattamento della celiachia. Se si fa parte di questo gruppo, si deve evitare definitivamente prodotti che contengono il lattosio. Se non viene trattata opportunamente, la celiachia può portare a malnutrizione. Dato che nutrimenti vitali sono persi attraverso le feci piuttosto che assorbiti nel flusso sanguigno, da questa difficoltà di assorbimento può derivare una deficienza di vitamine A, B12, D, E, K e acido folico.Con una perdita continua di grassi nelle feci, anche il calcio può essere perso in quantità eccessive, risultando in altre due complicazioni: un certo tipo di calcoli renali (calcoli di ossalato di calcio) e una malattia delle ossa chiamata osteomalacia, malattia nella quale le ossa diventano molli.La malnutrizione può causare problemi di crescita nei bambini e ritardare il loro sviluppo.

Terapia
La celiachia non ha cure, ma la si può tenere sotto controllo efficacemente attraverso un cambiamento di dieta. Una volta che il glutine è rimosso dalla dieta, le infiammazioni dell'intestino tenue cominceranno a cessare entro alcune settimane. All'inizio può essere necessario prendere integratori vitaminici e di minerali che prescriverà il medico o il dietologo per aiutare a correggere le deficienze alimentari. La guarigione e una significativa ricrescita dei villi avviene in parecchi mesi nei più giovani e in 2 o 3 anni negli individui più anziani. I vantaggi di una dieta libera da glutine sono notevoli specialmente nei bambini. Non solo i loro sintomi fisici migliorano, ma pure il comportamento e la crescita inizieranno a migliorare. Per trattare la malattia e prevenire complicazioni è cruciale evitare ogni cibo contenente glutine. Questo significa tutti i cibi o ingredienti derivati dalla maggior parte dei grani, frumento, orzo, segale e avena inclusi.

I cibi che sono accettabili in una dieta libera da glutine sono:
celiacoCarne, pesce (non impanato)
celiacoLa maggior parte dei prodotti caseari
celiacoFrutta
celiacoVerdura
celiacoRiso
celiacoPatate

La maggior parte dei cibi a base di cereali contengono glutine. Evitare quindi:
celiacoPane
celiacoCereali
celiacoCrackers
celiacoPasta
celiacoBiscotti
celiacoTorte
celiacoSughi
celiacoSalse

title

Grazie per essere passato! Dai un'occhiata in giro e non esitare a contattarci. Iscriviti alla newsletter per ricevere le nostre promozioni, novità e aggiornamenti.

title

Privato, Punto vendita o Azienda? Richiedi informazioni sui nostri prodotti e metodi di distribuzione e vendita.

bottone
title

Un' attività di successo, innovativa ed entusiasmante… entra nel team Maison! Richiedi informazioni!

Franchising
title

Scopri le iniziative e le novità dell’azienda Maison! Partecipa agli eventi ed entra nella nostra community!

icone